Vai a sottomenu e altri contenuti

Domanda accesso agli atti.

Il diritto di accesso è escluso:

per i documenti coperti da segreto di Stato ai sensi della legge 24 ottobre 1977, n. 801xx, e successive modificazioni, e nei casi di segreto o di divieto di divulgazione espressamente previsti dalla legge, dal regolamento governativo di cui al comma 6 e dalle pubbliche amministrazioni ai sensi del comma 2 del presente articolo;
nei procedimenti tributari, per i quali restano ferme le particolari norme che li regolano;
nei confronti dell'attività della pubblica amministrazione diretta all'emanazione di atti normativi, amministrativi generali, di pianificazione e di programmazione, per i quali restano ferme le particolari norme che ne regolano la formazione;
nei procedimenti selettivi, nei confronti dei documenti amministrativi contenenti informazioni di carattere psico-attitudinale relativi a terzi.

L'accesso agli atti amministrativi è un diritto previsto dalla Legge 241/90 (modificata con la 15/2005). Per lo stesso si intende il diritto degli interessati a prendere visione di documenti amministrativi o di estrarne copia pagando il solo costo della stessa. Si intende per documento amministrativo, ogni rappresentazione grafica, fotocinematografica, elettromagnetica o di qualunque altra specie del contenuto di atti, anche interni o non relativi ad uno specifico procedimento, detenuti da una pubblica amministrazione e concernenti attività di pubblico interesse, indipendentemente dalla natura.

Il diritto di accesso è esercitabile fino a quando la pubblica amministrazione ha l'obbligo di detenere i documenti amministrativi ai quali si chiede di accedere.

Requisiti

Chiunque vi abbia interesse in quanto si tratti del destinatario dell'atto finale o del soggetto che per legge interviene su una parte del procedimento o del soggetto che abbia determinato l'avvio del procedimento, può accedere agli atti istruttori relativi a procedimenti amministrativi in corso richiedendo ed ottenendo dall'amministrazione informazioni circa lo stato di avanzamento ed il tempo ultimo per la conclusione del procedimento che lo riguardi; ugualmente ha diritto di richiedere e ricevere dall'amministrazione risposte sul corretto svolgimento del procedimento in relazione all'esatta applicazione di leggi e regolamenti che disciplinano il procedimento in questione. Il diritto di accesso è garantito anche a qualunque soggetto portatore di interessi pubblici e privati e di interessi diffusi costituiti in associazioni e/o comitati ai quali possa derivare un qualsiasi pregiudizio da un provvedimento, atto, o attività posta in essere dall'Amministrazione. Il diritto di accesso è esercitato attraverso la presentazione di memorie scritte, documenti, relazioni che l'Amministrazione ha l'obbligo di valutare prima della decisione finale.

Costi

A) COSTI DI RIPRODUZIONE (fotocopia)  Foglio formato A4 – Bianco e nero – per ogni facciata: 0,15 euro  Foglio formato A3 – Bianco e nero – per ogni facciata: 0,40 euro  Formati maggiori o diversi eseguiti presso ditte private (xerocopie di disegni, planimetrie ecc.): costo fatturato più 1,00 euro per ogni copia B) DIRITTI DI RICERCA E VISURA DA CORRISPONDERE PER IL RILASCIO DELLE COPIE  Nel caso di provvedimenti, atti e documenti con data non anteriore ad un anno: 1,00 euro per ciascun provvedimento, atto o documento; Nel caso di provvedimenti, atti e documenti con data oltre un anno e fino a dieci anni: 3,00 euro per ciascun provvedimento, atto o documento; Nel caso di provvedimenti, atti e documenti con data oltre dieci anni e fino a venti anni: 5,00 euro per ciascun provvedimento, atto o documento; Nel caso di provvedimenti, atti e documenti con data oltre venti anni: 7,00 euro per ciascun provvedimento, atto o documento. Nel caso di richiesta di spedizione della documentazione per posta o con altri mezzi: Gli importi sono maggiorati del costo delle tariffe postali vigenti in base al mezzo postale prescelto; Nel caso di spedizione tramite Fax il costo è pari a 1,00 euro per ogni foglio.

Normativa

Legge 241/90 (modificata con la 15/2005).

Documenti da presentare

Domanda richiesta accesso agli atti.

Termini per la presentazione

30 giorni dalla presentazione della domanda.

Incaricato

Ufficio a cui è diretta la richiesta.

Tempi complessivi

30 giorni dalla presentazione della domanda.

Termini e modalità di ricorso

Chiunque abbia diritto ai sensi di legge ad esercitare il diritto di accesso e di presa visione degli atti, in caso di mancata risposta alla richiesta di accesso entro 30 giorni dall'invio della stessa al protocollo del Comune, l'interessato può effettuare entro i 30 giorni successivi ricorso contro il rifiuto presentando apposito esposto al Tribunale Amministrativo Regionale. Entro i 30 giorni l'interessato può effettuare, prima del ricorso al TAR, ricorso al difensore civico comunale (quando presente) il quale si attiverà presso la struttura comunale per verificare i motivi per cui non è stato dato corso all'accesso e per l'eventuale ammissione all'accesso richiesto.

Documenti allegati

Documenti allegati
Titolo  Formato Peso
Domanda accesso agli atti da parte dei cittadini. Formato doc 48 kb
Domanda accesso agli atti area urbanistica, suap, commercio, edilizia privata, tutela paesaggio. Formato pdf 850 kb
Modulistica accesso consiglieri comunali. Formato doc 65 kb
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto